SimdiConsulenza.it

CASE STUDY Prometeia Advisor Sim S.p.A.

Data:

Soggetto: Investitori istituzionali

Oggetto: Consulenza in materia di investimenti

 

CASE I:
Titolo: Revisione dell’asset allocation coerente con gli impegni previdenziali

Descrizione:
Un importante ente previdenziale ci ha incaricato di supportarlo nella revisione dell’asset allocation del portafoglio finanziario, con l’obiettivo di garantire gli impegni previdenziali assunti nei confronti dei propri iscritti. La preliminare analisi delle passività prospettiche (pensioni) eseguita sulla base delle ipotesi degli attuari, ha evidenziato i principali rischi connessi, finanziari e demografici. La successiva valutazione del portafoglio finanziario ed immobiliare ha evidenziato non solo il gap tra l’attivo e passivo (sottocapitalizzazione patrimoniale), ma anche il disallineamento tra i rischi delle due sezioni del Bilancio. L’identificazione della corretta asset allocation si è basata pertanto su un mix di obiettivi: da un lato il raggiungimento di un obiettivo annuale in linea con il target identificato dal bilancio tecnico, dall’altro una rivalutazione reale di lungo periodo in grado di mantenere e, possibilmente migliorare, lo stato di solidità finanziaria dell’ente.



 
Case II:
Titolo:Supporto alla definizione del piano triennale e verifica dell’asset allocation strategica

Descrizione:

In concomitanza con la redazione del nuovo piano strategico triennale, una importante Fondazione bancaria ci ha incaricato di supportarla nella redazione del piano attraverso l’esame della capacità erogativa prevista e la conseguente verifica dell’asset allocation strategica. Una volta definiti i piani erogativi da parte del cliente, il nostro intervento ha innanzitutto proposto un aggiornamento dello scenario di riferimento per il triennio successivo focalizzando l’attenzione soprattutto sulle principali variabili macroeconomiche che possono avere influenza sulle classi di attività nelle quali è investito il portafoglio del cliente. Attraverso la definizione dei rendimenti attesi e dei rischi connessi del corrente portafoglio finanziario è stato definito un indice di probabilità di raggiungimento degli obiettivi istituzionali nei rispettivi anni del piano. La verifica dell’asset allocation strategica ha identificato un assetto ottimale degli investimenti e un percorso di avvicinamento ad esso, in grado di migliorare il profilo rischio/rendimento del portafoglio e, di conseguenza, aumentare le probabilità di esecuzione degli interventi erogativi. Tali analisi sono stati poi riassunti in una apposita relazione che la Fondazione ha integralmente importato nel documento programmatico pluriennale.



 
Case III:
Titolo:Progetto di consulenza integrata per la gestione finanziaria dell’ente
Descrizione:

Una importante Fondazione bancaria ci ha incaricato di fornirle un supporto nell’intero processo di pianificazione finanziaria volto alla costruzione del portafoglio ottimale, all’implementazione delle politiche di investimento, al monitoraggio dei risultati e alla conseguente manutenzione del portafoglio. L’attività svolta ha riguardato innanzitutto l’analisi dello scenario economico prospettico e gli impatti in termini di rischio/rendimento attesi per le diverse classi di attività. Integrando tali analisi con gli obiettivi del cliente è stato identificato il portafoglio ottimale in termini di classi di attività. Successivamente è stata condotta un’analisi sugli strumenti di investimento più idonei ad implementare l’asset allocation ed è stata condotta un’apposita selezione dei prodotti e dei servizi finanziari tra un universo circa 100 interlocutori. Una volta implementata l’asset allocation la Fondazione ci ha commissionato l’analisi di monitoraggio nel continuo dei risultati raggiunti nonché dell’efficacia dei gestori e dei prodotti attivati. Corollario di quest’ultima attività è la verifica dell’asset allocation in funzione degli obiettivi e delle evoluzioni di scenario attraverso un’attività continua ed integrata di supporto alla pianificazione finanziaria